..
Computers melegnano.net
Via Carmine
.
La denominazione “via Carmine” è conseguente alla presenza della chiesa di santa Maria del Carmine, e la via congiunge la zona della chiesa con la via Vittorio Veneto, che una volta era segnata nei documenti “Ponte di Milano di sopra”. La via Carmine è lunga 160 metri e larga 6.  Nei secoli scorsi, invece delle abitazioni, vi erano i campi e le mura della cascina Carmine sulla proprietà anche dei frati Carmelitani, per complessive pertiche milanesi 28,41 pari a metri quadrati 18580,14.  La chiesa di santa Maria del Carmine dal 1393 era circondata da verde e da silenzio. Oggi una ricostruzione ideale risulterebbe difficile, perché tutto è stato mutato, sia con la costruzione di case, sia dal 1929 con la costruzione del prolungamento in periferia della via Emilia che prima passava soltanto per il centro di Melegnano.  Ai fianchi della via Carmine si aprono la via Battaglia di Giganti, la via Ada Negri, la via Giuseppe Castelli, che sono recentissime, mentre i tronchi terminali - via Vittorio Veneto, la diramazione della via Dante Alighieri, il tratto che porta sulla via Emilia - sono assai antichi, non tanto come nome, ma come sentieri di servizio urbano.  La piazza davanti alla chiesa, come sagrato, era anticamente ombreggiata da due folti olmi che furono sradicati nel 1700; e lì si rinvenne una quantità grande di crani e di altre ossa umane, non si sa di quali persone, se di guerra, se di peste o altro. 
Torna all'inizio pagina
sito curato da