..
Computers melegnano.net
.
indietro
Pio IV°
 
.
Allíetà di 62 anni il fratello del primo marchese di Melegnano, Giovanni Angelo Medici, la notte del Natale 1559 venne eletto papa e volle chiamarsi Pio IV&degper indicare la mitezza che si proponeva di usare nel suo governo. Gli umili suoi genitori, Bernardino Medici e Cecilia Serbelloni, non gli avevano dato la celebrità. Fu invece il fratello Gian Giacomo, detto il Medeghino, con la sua brillante carriera militare e con le sue clamorose imprese, a dargli un nome ed una fama. La stessa moglie di Gian Giacomo, Marzia Orsini, era cognata di Pier Luigi Farnese, parente del papa Paolo III.  Lo stesso Paolo III favorì la carriera ecclesiastica di Giovanni Angelo Medici: commissario per la città di Roma; vescovo di Ragusa; commissario alla guerra smalcaldica; infine cardinale nel 1549.  Fu messo in disparte dal papa Paolo IV, ed allora venne qui, in Italia settentrionale a condurre vita privata per tre anni, dal 1556 al 1559, con soggiorni nel nostro castello.  Appena eletto papa volle chiamare attorno a sè i suoi parenti, tra i quali vi fu anche il nipote Carlo Borromeo creato cardinale a 22 anni. Il suo pontificato fu assai intenso e laborioso: tra i fatti principali bisogna ricordare che fu Pio IV&dega chiudere il famoso Concilio di Trento il 4 dicembre 1563, con il quale erigeva il Cattolicesimo contro il Protestantesimo, riportandolo con nuovo vigore ed energie fresche alle pure fonti evangeliche. La novità delle riforme non piacque a molti della città di Roma, e per questo si ordì una congiura per uccidere Pio IV&degche scampò al pericolo.  Il papa rimase impressionato per la congiura; si ammalò e non potè più riacquistare la salute. Quando si aggravò accorsero ad assisterlo sul letto di morte Carlo Borromeo e Filippo Neri, e nelle braccia di questi due futuri santi spirò tranquillamente la notte del 9 dicembre 1565. Pio IV&degconcesse alla Comunità di Melegnano la Bolla con líindulgenza del Perdono. Questa Bolla dice che i fedeli, visitando la chiesa di San Giovanni, dal pomeriggio del giovedì santo fino alla sera del venerdì, ed anche nella festa della Natività di San Giovanni il 24 giugno, otterranno líindulgenza plenaria e la remissione di tutti i peccati propri, potendo applicare líindulgenza ad altre persone viventi o morte. La Bolla porta la data del 20 gennaio 1563. 
Torna all'inizio pagina

Visitatori dal 22 aprile 2004
sito curato da